Ville e Villette Marina di Campo Isola d'Elba

Immagine testata Ville e Villette Marina di Campo

Casa Bianca

Marina di Campo
5 camere - 2 bagni - 12 posti letto
  • ANIMALI
  • LAVATRICE
  • PARCHEGGIO
  • SPAZIO ESTERNO
  • WIFI
  • Sulmare
Direttamente sul mare, in un luogo incantato vicino alle spiagge di sabbia più belle dell’isola davanti a tramonti infuocati.

Villa Asteria

Marina di Campo
4 Camere 3 Bagni - 10 Posti Letto
Direttamente sulla spiaggia di Marina di Campo villa con ampi spazi esterni completamente restaurata gennaio 2014.

Ville a Marina di Campo

Marina di Campo fa parte del comune di Campo nell’Elba, 4.450 abitanti e un territorio di 55 kmq che comprende due piccoli e deliziosi borghi collinari ben più antichi della moderna marina: San Piero e Sant’Ilario. Fino al 1894 Marina di Campo era una frazione del comune di Marciana, antico paese del versante nord-occidentale del monte Capanne, e consisteva in un piccolissimo borgo di pescatori che viveva raccolto intorno ad un minuscolo presidio militare nei pressi dell’antica torre, ancora oggi visibile in posizione dominante sul porticciolo, certamente non vi erano ville ne residenze di charme. Il fatto che si chiamasse “Campo”, svela la rara natura pianeggiante del luogo che in passato era prevalentemente agricolo e in tempi più recenti ha perfino permesso la costruzione dell’unico aeroporto dell’Arcipelago Toscano, solo l’ampia piana di Mola, tra Capoliveri e Porto Azzurro, contende il primato alla nostra Campo: basta guardare una carta dell’isola per rendersi conto quanto siano rari i terreni pianeggianti, e quanto in passato dovesse essere problematica l’agricoltura. La preminenza della Marina sui borghi di collina è molto recente, data infatti dall’inizio del turismo all’isola d’Elba, quindi poco più di un sessantennio. In passato era San Piero il “capoluogo” della zona e la spiaggia è stata per secoli un luogo molto poco apprezzato dalla popolazione, questo a causa della presenza di zone palustri e delle incursioni della pirateria, flagello delle piccole e povere comunità delle coste mediterranee fino agli inizi del 1800. Proprio per presidiare il territorio e lo specchio acqueo circostante, nel XVI secolo lungo le coste italiane gli spagnoli costruirono delle torri che ospitavano piccole guarnigioni militari, sistema difensivo costiero conosciuto col nome di stato dei presidii, una di queste è la svettante torre del porto di Marina di Campo. Sebbene ancora qualcuno la chiami “torre pisana”, è in realtà più tarda e con l’antica repubblica marinara non c’entra nulla, basta guardare la pianta circolare che poggia su un potente basamento, proprio come si usava nella metà del cinquecento. Una torre molto più antica si trova sempre nel territorio di Campo nell’Elba, quella si pisana, è la torre di San Giovanni, lungo la strada che dalla frazione La Pila porta alla sommità del Monte Perone. Ma è certamente proprio la torre spagnola del porto il primo nucleo abitato della marina di Campo, ancora oggi la parte originaria del paese si trova infatti ai piedi della torre e si affaccia sul porticciolo che deve essere stato un ben minuscolo riparo naturale fino a quando non fu costruito l’attuale molo in cemento.

Richiesta Informazioni