Oggi Valle di Lazzaro all’isola d’Elba è una zona residenziale appena fuori la città di Portoferraio, ma nel 1988, quando il maestro Luciano Regoli decise di adottarla come rifugio e atelier, era ancora, nella parte alta, una valle agricola circondata da colli boscosi.
Il pittore, proveniente da Roma, dove vi aveva trascorso gli anni della giovinezza insieme al fratello fotografo e dove aveva studiato all’ombra dei grandi del rinascimento e del barocco capitolino, decise di riattare un minuscolo rudere proprio in cima alla valle, dove i pochi terreni ancora coltivati stavano progressivamente e velocemente per essere riconquistati dal bosco.
Una sola stanza modestissima, ma circondata da tale bellezza di entroterra elbano e dal silenzio che presto diventò la sede, molto informale, di una scuola di pittura dal vero.
Il passaparola e la bravura di Luciano Regoli fecero il resto e in pochi anni molti talenti si sono avvicendati in questa singolare esperienza artistica.
Le testimonianze raccolte nel video raccontano uno spaccato di isola d’Elba come luogo d’ispirazione, un amore condiviso per la bellezza del luogo e la ricerca pittorica.
Ai nostri giorni l’esperienza della scuola continua nello studio di Luciano Regoli che si è spostato nel centro storico di Portoferraio. Il vecchio,piccolo rudere sta ancora lì, all’inizio di valle di Lazzaro, sovrastato dai rovi e frequentato dagli abitanti del bosco che sono rimasti gli unici padroni del luogo.

Graziano Rinaldi

 

34 Condivisioni
Condividi qui i tuoi commenti

No comments so far.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Website Field Is Optional